Sciopero Vigilanza Privata

Lo sciopero Nazionale proclamato da FILCAMS, FISASCAT e UILTUCS per il CCNL Vigilanza Privata e Servizi Fiduciari scaduto il 31/12/2015 si è rivelato un successo.

La Toscana ha partecipato alla manifestazione con corteo di Roma dove il Segretario Nazionale della UILTUCS dal palco ha descritto la situazione assurda che vivono migliaia di lavoratori.

Un Contratto scaduto da 76 mesi, rinnovato negli ultimi quindici anni una sola volta e con le indennità di presenza ferme al 2006.

La paga delle Guardie Giurate è tra le più basse che ci siano (6° livello 1.058 euro lordi). Per arrivare a fine mese sono costretti a dover svolgere molte ore di straordinario, spesso di notte non percependo, a differenza di altre categorie, maggiorazioni per il lavoro notturno, viene riconosciuta solo una misera indennità di presenza giornaliera di 4,18 o 5,61 euro.

Per capire quanto è difficile questo lavoro bisogna viverlo:

Di pattuglia di notte da soli, davanti ad un monitor per ore e ore in Centrale Operativa a gestire segnalazioni ed allarmi; negli aeroporti, nelle stazioni ferroviarie, nei tribunali, negli ospedali, di servizio antirapina, di piantonamento spesso in piedi per tante ore e nei furgoni blindati che sempre più spesso vengono assaliti da criminali senza scrupoli. Lavoratori che durante la pandemia hanno dato un contributo importante, spesso svolgendo compiti non propri per il bene della comunità

A parte le Guardie Giurate lo sciopero ha interessato anche gli Addetti ai Servizi Fiduciari, Lavoratori non armati con una paga che parte da 4,60 euro lordi l’ora. Paga quest’ultima talmente bassa da violare la Costituzione.

Lo sciopero è riuscito -commenta Gennaro Cotugno della UILTuCS Toscana- eravamo in tanti a Roma, e tanti sono stati i Lavoratori che hanno aderito allo sciopero; in alcuni Istituti di Vigilanza si è arrivati al 100% di adesioni. Non sono mancate, però, le aziende che hanno cercato di indebolire l’Azione di Sciopero inviando precettazioni illegittime che abbiamo respinto al mittente.

Complimenti a tutti i Funzionari, Delegati Sindacali e soprattutto ai LAVORATORI che con sacrificio hanno aderito a questo sciopero che dovrà portare a tutti loro un CONTRATTO DIGNITOSO.

 

Gennaro Cotugno