Il sindacato dei Cittadini cresce: nuova sede per una nuova sfida dal 17 gennaio Maggiori tutele, opportunità e servizi di assitenza: taglio del nastro in via Cattaneo

E’ nuovissima, centrale ed efficiente, la nuova sede di Pisa è la terza inaugurata in pochi mesi dalla UILTuCS Toscana, la categoria della UIL che tutela le lavoratrici ed i lavoratori del Turismo, Commercio, Cooperazione e servizi. L’inaugurazione è fissata per il prossimo 17 gennaio in via Carlo Cattaneo 42 a Pisa, e dal 18 gennaio porte aperte per tutte le lavoratrici ed i lavoratori del territorio. Una nuova sede che si aggiunge alle numerose altre già presenti in tutta la regione e che nasce anche per fornire uno spazio di aggregazione e di libera condivisione per tutti i lavoratori di Pisa. La UILTuCS Toscana nel territorio di Pisa, si rivolge a un bacino di oltre 40mila lavoratori di cui circa 27mila addetti al Terziario, più di 8 mila nel Turismo e oltre 5 mila nel settore pulizie. Si tratta di lavoratori per un 30% part time e, in molti casi, a tempo determinato. La UILTuCS ne rappresenta già moltissimi ma con la sua nuova responsabile dell’Area, Irene Cesari, giovane madre lavoratrice, coadiuvata da un gruppo affidato alla sua responsabilità, conta di costruire nuove sinergie. La sede è pronta per essere inaugurata mercoledì 17 mattina dalle 11,30 quando ci sarà il brindisi al quale sono stati invitati anche sindaci dei territori, assessori e autorità cittadine.

Presente, per l’occasione, anche il segretario generale della UILTuCS Toscana, Marco Conficconi, che illustrerà i servizi, molti e utilissimi, che verranno introdotti: si parte da un innovativo Sportello Badanti, dedicato alle numerose colf e badanti presenti sul territorio, ma anche alle famiglie che le accolgono; per proseguire con altri servizi esclusivi ed utili, tesi a fornire un’assistenza totale, sia ai   lavoratori che a tutto il gruppo familiare dello stesso. Gli iscritti della UILTuCS Toscana per l’occasione, potranno richiedere la tessera ADOC 2018, che gli verrà fornita gratuitamente e gli consentirà di usufruire per l’intero anno dell’assistenza alle procedure di conciliazione e arbitrato in tutti i settori (telecomunicazioni, energetico, idrico, bancario, finanziario, trasporti); inoltre,  sarà inserito, tra i primi tentativi in Toscana, uno sportello Bilateralità: un’occasione per avere consulenza e assistenza sui fondi integrativi e pensionistici e su tutta la formazione che viene sviluppata con gli enti regionali e nazionali; in ultimo il servizio per la gestione specifica della vertenzialità teso a tutelare maggiormente i lavoratori di supermercati, dei settori mense, pulizie, di bar e hotel, di strutture ricettive in genere, di vigilanza e portierato e dei negozi di ogni tipologia.